Si conclude la Iª edizione dell’EATVESUVIO, protagonista il pomodorino del piennolo

0

Si è conclusa ieri la manifestazione che ha promosso le eccellenze enogastronomiche del territorio con l’iniziativa “EATVESUVIO: storia, cultura, cibo e territorio”.

Inaugurato il 6 agosto nel Parco del Miglio D’Oro di corso Resina ad Ercolano, l’evento “EATVESUVIO” aveva come principali obiettivi sviluppare la cultura della consapevolezza del territorio e il senso di appartenenza dei comuni del Vesuviano e promuovere a livello nazionale e internazionale le eccellenze di quest’area geografica, non solo da un punto di vista enogastronomico, ma anche archeologico, culturale e paesaggistico.

La manifestazione è stata curata da Ciro Iengo e promossa in partnership con Fondazione Ville Vesuviane, UNCI Agroalimentare e Museo Archeologico Virtuale, con il patrocinio del Comune di Ercolano, del Parco nazionale del Vesuvio e della Casa di Tonia centro di accoglienza.

Protagonista indiscusso è stato il pomodorino del piennolo del Vesuvio Dop, accompagnato dalla “fresella”, insieme ad altre eccellenze tipiche del territorio campano, dal formaggio Pecorino di Laticauda al Caciocavallo podolico fresco e “impiccato”, dal prosciutto di Pietraroja alla porchetta, dalla pasta di Gragnano al pane vesuviano, dai vini campani alla birra artigianale.

Hanno partecipato alla manifestazione anche due ospiti d’eccezione: l’ambasciatrice della Dieta Mediterranea, Giovanna Voria, e la Chef Maria Di Nuzzo dell’Agriturismo Il Melograno di Durazzano, che ha collaborato con diversi altri chef. Le serate della rassegna sono state accompagnate dalla magnifica performance del soprano Luz Del Alba Rubio, ambasciatrice della cultura di Punta dell’Est in Uruguay, e da altre esibizioni musicali e di intrattenimento.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments