di Mimmo Oliva

Polis Sviluppo e Azione è per il SI, così togliamo subito tutti i dubbi.

Tolti i dubbi, una domanda ma forse più una constatazione: quanti sanno che il 17 aprile 2016 si vota e perché?

Non mi sembra che si stia dando granché spazio al quesito. Proviamo a farlo adesso. Il referendum chiede ai cittadini di decidere se abrogare la norma in base alla quale le concessioni petrolifere già rilasciate hanno effetto fino ad esaurimento dei giacimenti. La concessione, ad oggi, è scaduta.

Si chiede quindi di bloccare le trivellazioni entro le 12 miglia (22,2 km) dalle coste italiane alla scadenza dei contratti.IMG_3707

Le conseguenze che si produrrebbero in caso di incidente le possiamo solo immaginare così come sapientemente illustrato nell’articolo pubblicato sul nostro magazine da Francesco Saverio Minardi che potete rileggere qui.

Due ulteriori considerazioni: vale l’art. 75 della Costituzione secondo il quale si deve raggiungere il quorum del 50% affinché il referendum sia valido; i territori devono contare.

Il 17 aprile non prendiamo impegni e andiamo a votare SI.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments