Raccolta differenziata di carta e cartone, a Napoli si può

di Antonio Vitale

Napoli – Giovedì 12 novembre è stato inaugurato il Palacomieco in piazza Dante: al taglio del nastro erano presenti il vicesindaco Raffaele Del Giudice, l’amministratore delegato di ASÍA  (Azienda Servizi Igiene Ambientale) Francesco Iacotucci ed il direttore generale di COMIECO (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) Carlo Montalberti.

Numerose le scolaresche che hanno partecipato all’evento per visitare il  complesso itinerante composto da tre tensostrutture dove i ragazzi potranno seguire attraverso un percorso didattico interattivo le varie fasi della raccolta e la lavorazione e produzione di carta e cartone riciclato.

Gli studenti presenti hanno avuto così modo di vedere come vengono trattati i rifiuti cartacei attraverso i procedimenti di lavorazione:

  • Raccolta e stoccaggio;
  • Selezionamento della carta a seconda della tipologia
  • Pressatura e confezionamento in balle;
  • Nelle cartiere poi si procede allo Sminuzzamento; Sbiancamento , Macerazione, Affinamento ;
  • Passaggio in rulli compressori a diverso spessore per la realizzazione del prodotto finito.

Un  progetto di riciclo della carta fu proposto già nel 2001 dalla associazione “Napoli Centro Storico” alla Circoscrizione di Piazza Dante.  A distanza di anni e dopo le varie emergenze rifiuti verificatesi a Napoli, finalmente qualcosa si muove.

Il direttore generale di Comieco Montalberti ha dichiarato che: «Nel 2014 ogni cittadino di Napoli ha differenziato correttamente 30 Kg di carta e cartone , dato al di sotto della media Nazionale ( pari a 52 Kg pro capite).»

Ha inoltre precisato che il Consorzio ha firmato un accordo integrativo  con il Comune ed Asía  dedicato alla città di Napoli, per il potenziamento della raccolta differenziata di carta e cartone. Per i progetto sosno stati  stanziati 1,4 milioni di euro per acquisto di attrezzature e mezzi finalizzati al raggiungimento della raccolta di 9000 tonnellate nei prossimi 2 anni.

L’amministratore delegato di Asía Iacotucci ha sottolineato che: «Asìa è lieta di confermare il suo impegno sulla raccolta delle frazioni cellulosiche con il pieno supporto di Comieco attraverso una profonda ristrutturazione delle modalità di raccolta sul territorio.» Previsto anche il posizionamento nelle strade cittadine di circa 800 campane della carta sul territorio al fine di incrementaretale raccolta.

Significativa la presenza del vicesindaco Del Giudice che da anni si batte contro le varie emergenze dei rifiuti a Napoli ed in Campania, dapprima con Legambiente, poi con l’incarico di Presidente di Asía ed oggi come amministratore: è stato infatti lui a tagliare il nastro del Palacomieco insieme a Iacotucci, Montalberti e alcuni alunni delle scuole che si apprestavano ad iniziare le visite ai padiglioni.

L’ingresso al Palacomieco, presente in piazza Dante fino al 15 novembre , è libero e le scolaresche potranno prenotare una visita attraverso la segreteria organizzativa ai numeri 06.809144 217 / 218 / 219

Una occasione per sensibilizzare i ragazzi nei confronti della cultura della raccolta differenziata volta alla salvaguardia dell’Ambiente.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments