PummaRock Fest, VI° edizione in salsa partenopea

Il festival abatese quest'anno ospiterà i 99 Posse, Enzo Avitabile e Francesco Di Bella.

0

di Carmine Vitale

Sesta edizione per il PummaRock Fest che, nato nel 2010, è ormai entrato a pieno titolo tra gli eventi di fine estate più attesi in Campania. Promosso dal Forum dei Giovani, dal Comune di Sant’Antonio Abate e dall’associazione culturale Up Arte, il festival abatese  quest’anno articola l’evento nell’ unica serata di sabato 19 settembre, dalle 19.00, in Largo Sandro Pertini (Area Mercato) a Sant’Antonio Abate (Na), come di consueto ad ingresso gratuito.

Per la sua sesta edizione il PummaRock Fest continua a mettere in luce artisti lontani dal circuito mainstream, scavando a piene mani nel terreno fertile del panorama indipendente. Dopo aver 99 Posse - Curre Curer Guaglio 2.0ospitato artisti del calibro degli Afterhours e Giorgio Canali, quest’anno l’attenzione si è pienamente cristallizzata sul territorio campano. Il cast selezionato, infatti, è tra i più rappresentativi della musica tradizionale nostrana e può contare sull’estro e sul riottoso stile dei 99 Posse, attesissimi headliners della serata. Proprio i 99 Posse infatti rappresentano un piccolo baluardo sia a livello regionale che nazionale: il loro rap impegnato miscelato alla componente raggae ha sviscerato e smascherato le contraddizioni politiche e sociali di un’Italia altrettanto controversa. Circa 25 anni di carriera non possono che giustificare la loro presenza sul palco del PummaRock Fest e la loro aspra critica è ancora così attuale da rendere imprescindibile la loro partecipazione in un cast partenopeo come quello del festival.

Ad arricchire la proposta del PRF saranno altri due ospiti d’eccezione. Due maestri, seppur in modo differente, deenzo-avitabilella tradizione partenopea. Renderanno più piccante la “polpa” del festival il sassofonista Enzo Avitabile che, in questo 2015, con i suoi bottari è stato impegnato in un lunghissimo tour in giro per l’Italia. Avitabile rappresenta l’anima ancestrale di Napoli: quella delle tradizioni, delle leggende, dei riti religiosi, dei racconti da salvaguardare; ed è riuscito con i suoi innesti jazz fusion a ricreare una miscela incredibilmente efficace dove musica e parole s’incontrano in un tempo immutato, dove finisce la modernità e a parlare è la storia.

Altro ospite atteso il cantautore napoletano Francesco Di Bella, delicato narratore della purezza Francesco Di Bellaespressiva che domina la sua terra: Napoli. Partito dalla feconda esperienza con i 24 Grana, Di Bella ha intrapreso da qualche anno l’attività solista per una necessità personale di offrire una nuova veste ai propri versi. La sua ultima prova discografica con i Ballads Cafè rende perfettamente la rivoluzione ricercata e raggiunta dal cantautore: una soluzione sonora più essenziale, a tratti minimale dove sono gli arpeggi della chitarra a rappresentare l’intelaiatura del brano. Una scommessa risultata vincente e che ha messo in mostra la grande duttilità di questo artista non che risorsa tutta campana.

Come da sei anni a questa parte, dalle 19.00, ad aprire la serata saranno le tre band che, partecipando alla prima scrematura del PummaRock Live Contest, sono state selezionate dalla giuria tecnica del festival: La Cosmica, Due Minuti D’odio e Panties Soldiers. E’ da queste tre band che verrà fuori la vincitrice del contest 2015 solo dopo aver assistito alla loro performance.

A seguire, si alterneranno sul palco, giovani e interessanti realtà musicali:  Settebocche, Slaves Of Loves and Bones, Romantic Lies e Tartaglia & Aneuro, quest’ultimi vincitori del PummaRock Live Contest 2014.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments