Prima edizione di Cut a Napoli: dal 31 maggio al 3 giugno il Festival della musica e della poesia

0

Si terrà nel complesso di San Domenico Maggiore, a Napoli, dal 31 maggio al 3 giugno, la prima edizione di CUT, il Festival che unisce musica e poesia.

Il Festival riunisce poeti e musicisti di fama internazionale con l’obiettivo di analizzare i punti di interazione tra le due arti, che rappresentano un patrimonio del territorio campano. L’ evento è organizzato dalla Fondazione Alfonso Gatto, impegnata sul territorio della Campania con iniziative mirate a promuovere la cultura e la fusioni tra musica e poesia, in collaborazione con l’Assessorato Comunale alla Cultura e al Turismo.

La “quattro giorni” è strutturata in due appuntamenti quotidiani tra concerti, proiezioni audio visuali, incontri e letture. Uno spettacolo di livello internazionale in cui si confrontano le due arti attraverso un continuo dialogo, che avvicina il pubblico alla poesia in un modo non convenzionale.

La kermess è presentata da Filippo Trotta, promotore della Fondazione e della Rassegna, alla presenza dell’assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele, del direttore artistico di CUT, Giorgio Sica, dello scrittore Angelo Petrella e del musicista e regista Dario Sansone.

Trenta gli artisti, tra scrittori e musicisti, scrittori prestati alla musica e musicisti prestati alla scrittura che prenderanno parte all’evento. La manifestazione prenderà il via il 31 maggio con la presentazione, in anteprima, dell’Antologia della Nuova Poesia Napoletana, una raccolta di scritti inediti che verranno inseriti in un progetto editoriale. Nella stessa giornata si esibirà il duo musicale Musica Nuda con brani ispirati dai testi di Italo Calvino.

Ci saranno grandi serate di musica internazionale con i concerti di Sophie Auster, cantautrice e poetessa newyorkese e quello di Brittany Anjou, la polistrumentista di Seattle che con il suo trio presenterà il progetto di “jazz irregolare”. E ancora la musica carioca con i brasiliani Luana Carvalho e Pedro Sà, chitarrista e produttore di Caetano Veloso e Domenico Lancellotti, batterista di Gilberto Gil.

Il 2 Giugno ci sarà un momento celebrativo, in occasione della Festa della Repubblica: “Letture in musica per la Festa della Repubblica”. L’attrice Milvia Marigliano leggerà alcuni brani di scrittori dal valore civile fortemente significativo: Leonardo Sciascia, Pierpaolo Pasolini, Alfonso Gatto e Enzo Moscato. Brani musicali eseguiti da Danilo Rossi prima viola dell’orchestra del Teatro La Scala di Milano e dal pianista Stefano,Bezzicheri, accompagneranno la lettura.

Per il cinema, sarà proiettato il film “Gatta Cenerentola”.

Il Festival è anche l’occasione per promuovere giovani scrittori e musicisti che si affacciano sul mondo dell’arte.

Da sfondo lo splendido Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments