Portici: un “equivoco elettorale” di livello nazionale!

Portici: con l’avvicendarsi delle elezioni amministrative previste per la prossima primavera si sono già palesati i primi potenziali candidati, e sono cominciati a spuntare i primi “cartelli elettorali”.

Quel che nessuno si sarebbe immaginato è che la presunta partecipazione di un comune cittadino all’interno di una lista civica potesse scatenare un “polverone” di portata nazionale, se non fosse che la persona in questione è il signor Benedetto Elio Letizia, papà della giovane Noemi, la ragazza che chiamava Berlusconi “papi”.

01-comune-portici

Il movimento elettorale in questione sarebbe la lista “Cristiani uniti per la famiglia” che alle prossime elezioni amministrative appoggerà la candidatura a sindaco dell’attuale senatore del PD Enzo Cuomo, storico ex sindaco del comune porticese. In poche ore la notizia ha fatto il giro di tutti i notiziari locali fino ad approdare sui quotidiani nazionali riportando titoli del tipo “Il papà di Noemi Letizia tradisce Berlusconi per il PD”, facendo sì che delle semplici questioni politiche locali andassero ben oltre i confini cittadini.

Portici-piazza San Ciro

Ma altrettanto improvvisa è stata la smentita ufficiale dello stesso Benedetto Letizia che appena poche ore dopo ha smentito categoricamente ogni sua appartenenza a quella lista civica, affermando, inoltre, di non aver mai tradito il suo “amico” Silvio Berlusconi.

Ma oramai la “falsa notizia” della sua militanza nella locale coalizione del PD si era già diffusa sui portali web dei quotidiani con una velocità impressionante, da Fanpage arrivando pure su Il Fatto Quotidiano e, ovviamente, anche sulle pagine de IL Mattino, dove Benedetto Letizia era citato addirittura come fondatore di quel movimento politico.

L’enorme equivoco è nato sulla pagina facebook di un “attivista” cittadino porticese (Francesco Portoghese, già consigliere del Comune di Portici in passato) che annunciava la sua candidatura proprio all’interno della lista “Cittadini uniti per la famiglia” a fianco del candidato a sindaco Enzo Cuomo, citando (tra gli altri militanti) proprio Benedetto Letizia. Ma, come è noto, quest’ultimo ha poi preso le distanze dal movimento elettorale in questione, mentre pare che il “signor Letizia” presente nella lista fosse semplicemente una persona dal cognome omonimo (probabilmente un parente).

Letizia-Portici-0

Altro fattore che potrebbe aver tratto in inganno molti quotidiani nazionali è probabilmente stata la rinomata “simpatia” di Benedetto Letizia per un altro movimento politico: “Il popolo della famiglia”, il “partito” fondato da Mario Adinolfi che, seppur condividendo molti “temi” in comune con la lista civica porticese “Cristiani uniti per la famiglia”, politicamente però si colloca su posizioni decisamente lontane dal PD di cui è stato un acceso oppositore in altre precedenti elezioni amministrative. Infatti i logo e i comunicati ufficiali del partito di Adinolfi compaiono spesso sui vari “profili social” del signor Letizia.

Resta il fatto che l’enorme facilità in cui le notizie, anche false, corrono sul web ha fatto sì che un “equivoco” circoscritto all’interno di confini cittadini ha avuto una cassa di risonanza di portata nazionale!


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments