Portici: Enzo Cuomo è di nuovo sindaco!

PORTICI: non c’è stata battaglia, Enzo Cuomo diviene di nuovo sindaco di Portici senza ballottaggio, vincendo le elezioni amministrative al primo turno sbaragliando la concorrenza formata da coalizioni di centrosinistra, Movimento 5stelle e le altre liste civiche. Manca ancora l’ufficialità, ma i numeri sono chiari!

Il senatore del PD ha così commentato: <<La nostra coalizione è andata a valanga, a dimostrazione della bontà del progetto politico presentato agli elettori. La città ha voluto premiare la politica del fare, cancellando con un deciso colpo di spugna la politica delle bugie, diffamazioni e delle polemiche…>>.

 CUOMO-PORTICI-2

Enzo Cuomo si è aggiudicato il 65,75% delle preferenze incassando 18.029 voti, mentre la sua “corposa coalizione” di 13 liste ha ottenuto il 70,72% delle preferenze incassando 18.924 voti (ciò significa che rispetto alla sua coalizione ha ottenuto ben 895 voti in meno “dispersi” per voto “disgiunto”), mentre il suo principale antagonista Salvatore Iacomino, che guidava la coalizione di centrosinistra (S.I., Democratici Progressisti, Vedi, P.C.I., DemA, ecc.) ha ottenuto il 18,85% incassando 5.170 voti. Da notare il risultato della “neonata” lista DemA, il movimento sponsorizzato da Luigi De Magistris, che pur ottenendo uno sterile 3,59% (con 963 voti), presentandosi per la prima volta nel comune porticese, è comunque quella che ha ottenuto più voti tra le varie liste della coalizione del centrosinistra.

Portici Via Campitelli

Buon risultato, tutto sommato, per Giovanni Erra del Movimento 5 Stelle, che con il suo 13% delle preferenze, ha fatto meglio delle precedenti elezioni amministrative del 2013 in cui non riuscì a “piazzare” nemmeno un consigliere al palazzo comunale di via Campitelli. L’attivista “penta stellato” ha ottenuto 3.565 voti, ben 1075 in più della sua lista (che ne ha ottenuto 2.490) a dimostrazione del fatto che è stato colui che ha goduto di più del favore dei “voti disgiunti”.

Ottiene invece il 2,39% (con 656 voti) l’avvocato Riccardo Russo, il quarto candidato di queste elezioni amministrative che guidava la sua personale coalizione formata da tre liste civiche (Rinascita Portici Bellavista, Terra Nostra, Portici in movimento).

Elezioni comunali

Ora rimane solo da fare i conti per l’assegnazione dei seggi al consiglio comunale, ma resta rilevante l’alto tasso di astensionismo di queste elezioni in cui ha votato il 64,49% degli aventi diritto (ben 5 punti in meno delle precedenti elezioni del 2013 col 69,7%). Un dato decisamente basso per delle “elezioni comunali” da sempre caratterizzate da una più alta affluenza e partecipazione rispetto agli altri tipi di elezioni.

[Fonte dati: prime proiezioni del Ministero dell’Interno]


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments