Portici: cause del dissesto ecologico

il disservizio della raccolta rifiuti causa del deficit dell'amministrazione comunale

0

Portici – Il dissesto ecologico avvenuto per le strade di Portici nelle negli ultimi giorni (rimediato solo di recente) è causa di uno sciopero proclamato dei netturbini. Ma già da diversi mesi i cittadini porticesi hanno dovuto convivere col disagio di assistere ai ritardi del ritiro della spazzatura, che spesso avveniva anche in pieno giorno causando non pochi problemi alla viabilità.

00-leucopetra

Infatti negli ultimi giorni i cittadini porticesi hanno dovuto convivere con i cumuli di sacchi della spazzatura abbandonati in pieno giorno lungo le strade del centro, causa di un improvviso sciopero in bianco da parte dei  dipendenti della Leucopetra S.p.a., la società che si occupa della raccolta e smaltimento rifiuti sul territorio cittadino, che stanno lamentando il mancato pagamento degli ultimi due stipendi. Questo è dovuto a tagli di bilancio che gravano sulla società in questione, che hanno ovviamente avuto ripercussioni sul servizio.

Infatti già da un paio d’anni, nel programma settimanale di raccolta differenziata, è stata eliminata la raccolta della domenica mattina (che avveniva dopo la mezzanotte tra il sabato e la domenica) per togliere dal budget aziendale il pagamento di ore lavorative in giorni festivi.

04-leucopetra

Più di recente, da circa quattro mesi a questa parte, l’intero servizio di raccolta giornaliero dei rifiuti è stato spostato dalla mezzanotte alle prime ore del mattino: così facendo la società ha potuto adeguare il salario degli operai che, non essendo più lavoro notturno, viene ora pagato secondo gli standard ordinari del lavoro diurno, con il conseguente risparmio sul budget aziendale. Ma tale ritardo della raccolta quotidiana è causa di notevoli disagi alla viabilità cittadina (spesso la raccolta dei rifiuti è avvenuta anche ben oltre le nove del mattino).

Inoltre da quest’anno è stata sospesa la consegna a domicilio del kit per la raccolta differenziata, costringendo gli utenti a recarsi periodicamente ai centri di distribuzione organizzati per pochi giorni a cadenza mensile, oppure a recarsi personalmente presso gli uffici della sede della Leucopetra situati in via San Benedetto Cozzolino nelle frazioni alte del Comune di Ercolano, alle falde del Vesuvio (decisamente fuori mano).

Secondo i dati forniti dalla Leucopetra S.p.a. questo dissesto sarebbe da imputare al mancato pagamento del Comune di Portici, che dal 2013 ad oggi ha registrato un ammanco sempre crescente (che nel 2016 è arrivato a 9.212.338 euro).  Il problema principale sarebbe proprio nella modalità di riscossione della TASI, la tassa per il servizio rimozione rifiuti, che mai come quest’anno sta registrando un elevato tasso di evasione.

01-leucopetra

Infatti la maggior parte dei detrattori denuncia la totale assenza di un adeguato servizio di riscossione tributi, poiché allo stato attuale non esiste un ente incaricato di notificare le eventuali cartelle esattoriali per la riscossione della tassa. Inoltre l’amministrazione comunale di Portici ha smesso di inviare direttamente a domicilio i bollettini per il pagamento della TASI che ora si possono ritirare solamente presso i pubblici uffici del comune, con notevoli disagi per i cittadini che devono sopportare lunghe file per il ritiro dei modelli F24, specialmente sotto la scadenza.

Proprio quest’ultimo fattore avrebbe incrementato notevolmente l’evasione di tale tributo da parte di un’alta percentuale di cittadini che (per dimenticanza o per malafede) non si reca presso gli uffici comunali a ritirare il bollettino, facendo registrare un tasso di evasione della TASI quasi del 50%.

01-comune-portici

Proprio nelle ultime 48 ore gli operai della Leucopetra (pur con gli stipendi arretrati) si sono adoperati per ripulire progressivamente le strade dalla spazzatura, mentre il Comune di Portici, attualmente senza amministrazione comunale, è ancora privo d’un adeguato piano di recupero crediti nei confronti degli evasori della TASI.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments