Polis SA, “Navigando Controvento. Fermenti Creativi dal Territorio”

0

Sabato 11 Agosto 2018, nell’Auditorium San Nicola, nel cuore di uno dei Borghi più belli d’Italia, Pescocostanzo(AQ), grande serata dedicata alla cultura a tutto tondo e all’universo Polis SA, in particolare.

Presenti il portavoce nazionale di Polis Sviluppo e Azione, Mimmo Oliva, il Sindaco di Pescocostanzo, l’Avv. Roberto Sciullo, intervenuto per ufficializzare il partenariato con l’Associazione Polis SA e l’Assessore alla Cultura, Rosa D’Antonio, alla quale va un ringraziamento particolare per l’impegno profuso nell’organizzazione dell’evento. Patrocinata dal Comune di Pescocostanzo e moderata da Antonia Pannullo, presidente nazionale di Polis SA Consumatori e Coordinatore del Polis SA Magazine, la serata – evento “Navigando Controvento. Fermenti Creativi dal Territorio” ha preso le mosse dalle sette parole chiave del manifesto PolisSA: periferia, conoscere, sud, sviluppo, azione, emersione, impresa.

Declamate prima dai bambini presenti in sala e motivate, poi, da alcuni ospiti della platea, coinvolti a sorpresa nella presentazione, le parole che racchiudono la mission dell’associazione, sono state il filo conduttore della serata. Presentate al nutrito pubblico le quattro antologie, ispirate alle sette parole già pubblicate dalla piattaforma Polis SA Edizioni.

Tra gli autori presenti in sala, l’Ing. Francesco Saverio Minardi, autore ne “Il Centro si guarda meglio dalla Periferia” e Responsabile del Dipartimento di Euro-progettazione di PolisSA, nonché membro del Direttivo Nazionale dell’associazione, ha centrato il suo discorso sulla necessità di cambiare strategia di approccio ai problemi delle “periferie” reali e percepite, per arrivare a cogliere quel potenziale spesso dimenticato e vilipeso, che può e deve necessariamente tradursi in ripartenza e riscatto dei nostri territori.

L’Avv. Federico Bergaminelli, Presidente dell’Istituto Nazionale Anti Corruzione e autore in “Sviluppo. Strategie di Crescita del Territorio”, è intervenuto sulla necessità impellente di correggere il gap culturale che vuole i territori, specie del Mezzogiorno, intrappolati in una sorta di “tolleranza verso l’illecito”; inversione di tendenza indispensabile alla ripartenza futura degli stessi e che deve cominciare dalle stesse governance amministrative. Mimmo Oliva, curatore di “da Sud”, ha delineato come il Sud, quasi rassegnato alla definizione di “periferia geografica ed antropica”, checché sembri, nutre fermenti che animano i territori, specie quelli delle aree interne e che possono essere la chiave di ripartenza per l’intera Nazione: una rivolta silente che deve trasformarsi in rivoluzione delle coscienze per arrestare l’emorragia di “capitale umano” cui anni di mala politica lo hanno condannato. Eleonora Marchini, giornalista abruzzese e autrice in “Conoscere. Percorsi di libertà”, ha ribadito come la cultura, la conoscenza, siano le sole chiavi pragmatiche per poter leggere criticamente la società in cui ci troviamo a vivere. Investire nella cultura, in una programmazione di sviluppo centrato su di essa, sia in termini di risorse che in termini di impegno istituzionale, significa affrancare le generazioni future dallo stereotipo e dal pregiudizio: la conoscenza è la sola strada da perseguire per essere liberi! Annunciate le prossime tre antologie, ispirate al manifesto Polis SA, in fase di lavorazione e prossime alla pubblicazione. Mimmo Oliva, portavoce nazionale di PolisSA e Alfonso Oliva, presidente dell’Istituto Galante Oliva di ricerca storica e progettazione, si sono alternati sul palco per presentare le piattaforme attive in seno alle due realtà associazionistiche: dalla casa editrice Polis SA Edizioni alla neonata Polis SA Consumatori, dal Polis SA Magazine, la testata nazionale indipendente, alla piattaforma Polis SA Arte e Beni Culturali, il cui responsabile, Carmine Montalbano, ha riportato la platea sulla necessità impellente di riscoprire e valorizzare l’identità culturale dei territori, per poter parlare di uno sviluppo concreto ed in chiave sostenibile degli stessi. Presentato anche “Crimini al Microscopio“, edito da Polis SA Edizioni, primo romanzo della giovanissima scrittrice abruzzese, Gabriella Donnini, romanzo poliziesco molto avvincente dalle tinte tutte nostrane. Nel corso della serata, l’Istituto Galante Oliva e l’associazione Polis SA hanno annunciato ufficialmente la Prima edizione del Concorso Letterario Premio I.G.O.”, riservato ad opere edite, inedite e tesi di laurea e, nella volontà delle due associazioni, organizzato per reperire testimonianze e scritti a recupero della memoria storica dei territori, altrimenti destinate a scomparire. I temi scelti per questa prima edizione saranno: Storia Contemporanea dell’Italia e del Mezzogiorno; Storia del mondo del lavoro; Storia delle rappresentanze politiche e sindacali; Identità socio-culturali. A presiedere la giuria del Concorso, il Prof. Giuseppe Cacciatore, membro dell’Accademia dei Lincei e ordinario di Scienze Filosofiche dell’Università Federico II di Napoli. Il “Premio I.G.O.”, sarà patrocinato dai Comuni di Nocera Inferiore, Buonabitacolo, Venosa, Pescocostanzo, dalla Provincia di Salerno e si attende il Patrocinio della Presidenza della Repubblica. Partners del Concorso letterario, “Borgo d’Autore” ed “incostieraamalfitana.it”. Nel rispetto della mission delle due associazioni, I.G.O. e Polis SA, dopo l’estate prenderà avvio anche il Concorso di scrittura creativaPiccoli Semi”, rivolto agli alunni delle scuole primarie e secondarie di I° grado.

A conclusione della serata – evento, Marco Oliva, editore per PolisSA Edizioni, ha omaggiato la Biblioteca di Pescocostanzo dell’intera collezione di volumi a catalogo della casa editrice. La donazione è stata ritirata dal Sindaco Sciullo, che oltre a ribadire la volontà dell’Istituzione di proseguire la collaborazione con le associazioni campane, ha sottolineato gli sforzi e l’impegno della sua amministrazione per conservare il carattere di “scrigno della cultura” e l’identità territoriale, che fanno di Pescocostanzo un borgo in controtendenza rispetto alla commercializzazione di altre aree interne.

Premiati anche gli autori ed i collaboratori che hanno abbracciato e caparbiamente sostenuto il progetto Polis SA.

L’associazione nocerina traccia un nuovo orizzonte, in questo viaggio “controvento” che ormai prosegue da quattro anni e grazie alla tenacia e all’impegno dei suoi membri attivi, porta a casa un altro partenariato importante, con un’istituzione che ha fatto della valorizzazione della cultura locale, il motore di ripartenza per il proprio territorio.

Link utili:

http://www.istitutogalanteoliva.it/

https://www.edizionipolis.it/index.php?id_product=9&controller=product&id_lang=2

https://www.edizionipolis.it/index.php?id_product=15&controller=product&id_lang=2

https://www.edizionipolis.it/index.php?id_product=17&controller=product&id_lang=2

https://www.edizionipolis.it/index.php?id_product=21&controller=product&id_lang=2

https://www.edizionipolis.it/index.php?id_product=25&controller=product&id_lang=2

 

 


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments