Nocera Superiore: Scuole e Manutenzione lo stato attuale

di Maria Petrosino

La situazione dell’edilizia scolastica sul territorio è alquanto grave, talmente palese che da cittadini non possiamo non esserne preoccupati.

I molti edifici in cui vivono centinaia di studenti e decine di operatori scolastici non sono a norma, anzi probabilmente qualcuno di questi sarebbe meglio che venisse abbattuto dando l’opportunità di realizzare strutture ex novo. Se si analizza bene la situazione si nota come gli edifici esistenti stiano creando disagi oltre che preoccupazioni. Per non parlare del sovraffollamento degli studenti in classi non idonee ad ospitarli. Una di queste strutture è la scuola del 1° Circolo Didattico “Luigi Settembrini” a Nocera Superiore: alcune aule sono state chiuse a causa di infiltrazioni d’acqua e in passato è capitato più volte di notare aule fredde e con muffa. Nonostante ciò, il problema è stato risolto facendo solo pulizie, piccola manutenzione e pitturazioni, qualche rappezzo all’esterno della struttura, e qualche ritoccatina sui tetti. Insomma, possiamo parlare di vera e propria emergenza?

Sarebbe opportuno un intervento immediato tale da rendere così un ambiente più sicuro e confortevole, con un’adeguata organizzazione degli spazi scolastici, rendendo efficiente le attività didattiche ai diversi livelli.

È  vero anche che l’Amministrazione della città aveva preso impegno, a giugno di qualche anno fa, della messa in cantiere dei lavori al fine della messa in sicurezza esterna e interna del plesso. Inutile sottolineare la lentezza del tutto, i colori sì, ma non basta e, i disagi continuano.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments