“Naples meets the World”, la moda napoletana incontra il mondo

di Tiziana Muselli

NAPOLI – Lo scorso mercoledì 21 ottobre al Teatro di San Carlo si è svolta la serata inaugurale della manifestazione “Naples meets the World. International fashion players get together” presentata dal giornalista Franco Di Mare, per celebrare la moda napoletana.

L’evento si svolge nell’ambito del Piano Export Sud ed è promosso da ICE  in collaborazione con Unione Industriali di Napoli e con la Sezione Sistema Moda Italia.

“Naples meets the World” proseguirà fino a venerdì 23 ottobre a Castel dell’Ovo con iniziative volte all’incontro tra operatori e stampa estera con le eccellenze della moda partenopea. In programma la presenza di Top Buyer, mercato globale della moda fashion e General managers di importanti International Department Stores.

L’inaugurazione, ricca di ospiti internazionali provenienti da 19 Stati, è stata dedicata agli ambasciatori della moda e della tradizione sartoriale partenopea nel mondo tra cui Amina Rubinacci per la maglieria femminile, Barba per le camicie sartoriali, Cesare Attolini abbigliamento sartoriale maschile, Finamore per la camiceria sartoriale, Isaia abbigliamento sartoriale maschile, Kiton per gli abiti da uomo e le cravatte, Marinella per le cravatte, Portolano per i guanti, Russo per la conceria, Tramontano per le borse.

Hanno partecipato all’evento e all’accoglienza Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, Claudio Marenzi, presidente Sistema Moda Italia, Riccardo Monti, Presidente dell’ICE – Italian Trade Agency e dal Ministero dello Sviluppo Economico, Maurizio Marinella presidente della sezione moda dell’Unione Industriali di Napoli ed il vicepresidente Carlo Palmieri.

La serata è stata accompagnata dalle suggestioni delle melodie del Quintetto d’Archi del San Carlo accompagnate dalla magica voce di una cantante lirica e da video che hanno illustrato le bellezze paesaggistiche e culturali di Napoli.

La bellezza infatti è stata il motore dell’evoluzione del fashion partenopeo che vanta una storia millenaria. Il sindaco Luigi De Magistris ha dichiarato: «Questo evento è un omaggio importante alla cultura della nostra Città. Il nostro futuro sta nel preservare le nostre tradizioni.» Mentre il rappresentante del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, ha invece evidenziato: «L’iniziativa rappresenta il genio della creatività napoletana che si esprime anche attraverso l’eccellenza sartoriale.» Infine Riccardo Monti ha concluso: «La globalizzazione è un’opportunità per la grande industria della moda partenopea. Gli ambasciatori hanno permesso questo progetto e a loro dobbiamo rendere grazie

Scopo dell’iniziativa “Naples meets the World. International fashion players get together” è diffondere ed incrementare la crescita dell’industria napoletana del fashion sui mercati esteri, perché come ha affermato Marinella “è un artigianato di grande qualità che va sostenuto”.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments