Monaldi e Cardarelli: maturità in ospedale per due ragazzi di Napoli

0

Due casi di esami di maturità sostenuti in ospedale, presso il Monaldi e il Cardarelli di Napoli.

Nel reparto di Cardiochirurgia Generale dell’Università “Vanvitelli” dell’ospedale Monaldi, diretto da Marisa De Feo, un 18enne ricoverato da più di un mese in attesa di trapianto cardiaco, ha sostenuto l’esame di maturità scientifica. E’ stata la prima volta per l’Azienda Ospedaliera Monaldi e, grazie ad un accordo tra la direzione scolastica regionale, il liceo scientifico di Pozzuoli e l’azienda ospedaliera dei Colli, il ragazzo ha potuto svolgere la prova di Italiano, scegliendo una traccia sulla paura.
“Mio figlio aveva un po’ di timore a svolgere l’esame in ospedale perché, ovviamente, avrebbe preferito farlo a scuola insieme ai suoi compagni. Ma ha affrontato la prova con grande serenità e coraggio anche in una stanza di ospedale. Vorrei ringraziare i medici e il personale del reparto che si sono impegnati per fare in modo che riuscisse a sostenere l’esame al meglio” ha dichiarato la mamma del maturando.
Un altro caso è quello di una studentessa del Liceo Statale di Portici che, dopo aver sostenuto le prove scritte insieme ai suoi compagni di classe, è stata ricoverata d’urgenza al Cardarelli per problemi di salute dovuti a una patologia con cui combatte da tempo, e ha dovuto sostenere la prova orale in ospedale.
Lo racconta il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, dopo aver chiesto l’interessamento del direttore generale Ciro Verdoliva, ha assistito alla prova orale della ragazza: Una bella storia arriva dal Cardarelli dove, ancora una volta, è stata data prova della grande sensibilità che, al di là dell’indubbia professionalità, contraddistingue chi lavora nel più grande ospedale del Mezzogiorno”.
“Tutti coloro che potevano si sono attivati per permetterle di sostenere l’esame in ospedale, nella stanza del responsabile del reparto di Medicina, il professor Generoso Uomo, dove la Commissione d’esame al completo è arrivata e ha esaminato Gaia che ha sostenuto l’esame che ha interessato, tra i vari temi trattati nel corso della prova durata circa un’ora, anche il filosofo Sartre e la tragedia della Shoah”, ha aggiunto Borrelli.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments