«Mettete dei fiori nelle vostre matite» Intervista all’artista francese Jean Jullien

A tu per tu con l'estro visionario del disegnatore francese, destinato a restare impresso nell'immaginario di milioni di persone

0
Face to face with the visionary creativity of the French designer that will remain imprinted in the minds of millions of people

di Carmine Vitale

Jean Jullien è un illustratore francese che attualmente vive a Londra ed in continuo movimento grazie alla sua incredibile versatilità artistica. L’intervista con Jean riportata di seguito risale a prima dei tragici accadimenti del 13 Novembre a Parigi, nel cuore della sua città, che lo hanno portato ad imprimere di getto, su un foglio di carta, quella immagine divenuta tristemente famosa in tutto il mondo. Dalla sua pagina Facebook, Jean ha raccontato così quei momenti: «Ho realizzato quell’immagine in modo del tutto spontanea, come naturale reazione al dolore. Non è un disegno per me, non voglio trarne benefici ma è per tutte le vittime e le loro famiglie. Un segno di pace per tutte le città e i paesi del mondo affetti da una così efferate violenza: possiamo ancora vivere ed amarci l’un l’altro»

france

 

La tua arte si basa sostanzialmente su delle caricature. Come crei le immagini? Da dove trai ispirazione?
«Non so se è jj5corretto dire che i miei lavori si basino prettamente su delle caricature. Mi piace pensare che le mie opere partano da un’idea e il disegno è un modo per esprimere queste idee. Prendo ispirazione dal mondo che mi circonda: tutto è basato su osservazioni sociali e i comportamenti quotidiani degli individui.»

Molto spesso le tue rappresentazioni sono interattive. È, secondo te, questo il futuro delle arti figurative?
«Penso che i miei lavori possano essere interattivi, ma non in maniera digitale quanto in un’accezione ludica. Credo che la diversità sia il futuro delle arti figurative, non un solo tipo d’arte.»

Che relazione intercorre tra la tua Arte e la Pubblicità?
«Ho lavorato un bel po’ nel mondo della pubblicità per sostenermi economicamente. Le opere “commerciali” sono spesso più finanziariamente sostenibili dei lavori individuali e ti permettono di raggiungere un numero maggiore di utenti, indispensabili per il mio lavoro. Che sia la pubblicità per un prodotto o una semplice idea: Amo comunicare alle persone.»

Nei tuoi lavori ho spesso riscontrato una sorta di critica sociale. Credi nella funzione educativa delle immagini?jj1
«In un mondo ideale, si. Penso, però, ci sia una linea sottile tra educazione attraverso immagini e la mera propaganda. Tuttavia, sono un saldo sostenitore delle Immagini come strumento per discussioni di carattere sociale. Qualcosa che induca le persone a  pensare e a reagire.»

L’Arte e la Città: un connubio possibile? Può l’arte convivere con la città?
«Assolutamente, e abbiamo molti esempi del passato. Possono convivere attraverso le bellissime architetture, sculture, installazioni, poster ecc… Arte e Città hanno una relazione di lunghissima data.»

C’è una tua opera che ami particolarmente o che è risultata essere molto impegnativa?
jj6«Sicuramente “Le Nid”, un bar dove ho realizzato un uccello lungo 41 metri che mescola vari aspetti della mia pratica artistica: identità visuale, scultura, segnaletica, grafica del prodotto. Esso mostra che il mio lavoro è molto più incentrato sulle idee che sul solo disegno. Ma allo stesso modo amo anche progetti più piccoli che ho realizzato: penso alla collaborazione con Olow o alle immagini in movimento ideate con mio fratello Nicolas. Sono davvero felice delle mie esposizioni, esse rappresentano un modo per esprimermi liberamente ed entrare in contatto con una miriade di persone.»

Progetti per il futuro?
«Sto lavorando ad una serie Tv con mio fratello. Ho un’eccitante progetto con Kitsune, una serie incentrata sul mondo dello skateboard con alcuni tra i più grandi skaters; oltre ad un nuovo libro con Phaidon; una collezione con Only NY ed altre novità che annuncerò a breve.»


Info e Contatti su Jean Jullienjj4

jean.jullien@gmail.com
jeanjullien.com

jullienbrothers.com

instagram.com/jean_jullien


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments