iPhone X, Apple celebra il 10° anniversario di attività e stravolge il suo melafonino

Il nuovo iPhone X è stato presentato ieri da Apple durante lo speciale ed attesissimo evento tenutosi a Cupertino nella nuova sede dell’azienda. Come è ormai consuetudine, la società nota per aver stravolto il mercato degli smartphone ne ha approfittato per presentare tutte le novità riguardanti i prodotti a marchio Apple. Nella tabella di marcia, infatti, anche le novità relative ai nuovi modelli iPhone 8 e iPhone 8 Plus, diretta evoluzione dei modelli dell’anno scorso, ed una nuova versione di Apple Watch che per la prima volta sarà dotato di un’antenna cellulare per scambiare dati anche quando non è collegato a un iPhone. Tra i prodotti più attesi, però, il nuovo iPhone X, ideato per celebrare il decimo anno d’attività di Apple. Tante ipotesi e speculazioni si sono rincorse nei mesi immediatamente precedenti all’annuncio circa le nuovi funzionalità, componenti hardware e – perché no – anche l’estetica del nuovo melafonino, da sempre attraente e visionaria.

Con iPhone X, Apple rilegge la propria creatura offrendo una visione futurista e che sembra dettare i tempi di un progetto in continua trasformazione

Apple iPhone X

Vediamo nei dettagli tutte le novità annunciate ieri durante l’evento.

Il design di iPhone X è stato completamente rivisto: la parte frontale è qui interamente caratterizzata dallo schermo, ad eccezione di una piccola barra nella quale sono stati inseriti fotocamera e altri sensori. A differenza degli altri smartphone di casa Apple, il display è di tipo OLED e non LCD e ha pertanto una migliore resa dei colori e dei neri, oltre a riuscire a consumare un quantitativo minore di batteria. «Si tratta di uno schermo Super Retina», hanno sottolineato gli ideatori, per distinguerlo dal classico schermo, ed è da 5,8 pollici con una risoluzione di 2436 x 1125 pixel (458 ppi).

Tra le novità è da segnalare la mancanza del “tasto Home” (diventato virtuale, per tornare alla schermata principale basta far scorrere un dito dal margine basso dello schermo verso l’alto) e dunque anche dei relativi sensori per impronte digitali e Touch ID. Altra chicca è il nuovo sistema di riconoscimento facciale, battezzato Face ID, il quale riesce ad individuare e ricreare una mappa tridimensionale della faccia, individuando trentamila diversi punti del viso attraverso la fotocamera e altri sensori, e la interpreta con sistemi di intelligenza artificiale. Una volta impostato, infatti, per sbloccare iPhone X sarà sufficiente guardare lo schermo, e quasi istantaneamente il telefono dà l’accesso alle ultime notifiche e alle altre schermate dello smartphone. Inoltre può essere utilizzato per i pagamenti con Apple Pay.

A giovare di questa novità è anche la stessa fotocamera, sempre più definita e precisa. I sensori utilizzati da Face ID servono anche per la realtà aumentata (la sovrapposizione di immagini virtuali a quelle reali riprese dalla fotocamera in tempo reale) e per gli Animoji, una versione animata degli emoji con espressioni che riprendono quelle del proprio viso, e che possono essere usate dentro l’app Messaggi di iOS 11. Sempre sul versante fotocamera, il retro dell’iPhone X è caratterizzato da ben due fotocamere, entrambe con sensore a 12 megapixel, ma con ottiche diverse per poter zoomare e ottenere effetti professionali nelle fotografie.

iPhone X

Novità anche per ciò che concerne la durata della batteria, da sempre la problematica maggiormente lamentata dagli appassionati del melafonino. Apple ha dichiarato che «il nuovo iPhone X ha una batteria che dura in media 2 ore in più rispetto a quella degli iPhone 7», ma sarà da verificare. Il rivestimento in vetro sulla parte posteriore rende possibile la ricarica wireless degli iPhone X: in pratica non saranno più necessari i cavi ma i dispositivi per ricaricarsi potranno essere appoggiati su dispositivi compatibili che li ricaricano senza fili. Per sfruttare a pieno questa nuova funzionalità bisognerà attendere il prossimo anno, quando Apple presenterà la base AirPower ma nel frattempo si potranno usare le basi già in commercio e diffuse in aeroporti, locali e altri luoghi pubblici.

Gli iPhone X saranno disponibili in Italia a partire dal prossimo 3 novembre: il modello da 64 GB di memoria costerà 1.189 euro, mentre quello da 256 GB di memoria costerà 1.359 euro. Di seguito un clip introduttivo a tutte le novità sopracitate.

 


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments