Il ritmo delle cose belle: a Castel Sant’Elmo il Suo.Na Festival 2015

Oltre alla manifestazione di Settembre, saranno organizzati in giro per la Campania, da Caserta a Benevento passando per Avellino e Salerno, concetti gratuiti per poi tornare nel capoluogo per la chiusura prevista a Dicembre

0

di Fedora Alessia Occhipinti

Sabato 19 settembre nell’incantevole scenario di Castel Sant’Elmo otto artisti della scena indipendente italiana si esibiranno per l’edizione 2015 del Suo.Na Festival. Evento gratuito, quest’anno si presenta con una formula itinerante. Oltre alla manifestazione di Settembre, saranno organizzati in giro per la Campania, da Caserta a Benevento passando per Avellino e Salerno, concetti gratuiti per poi tornare nel capoluogo per la chiusura prevista a Dicembre.

Gli otto artistisi alterneranno in due stage: il primo partirà alle 19, e vedrà l’esibizione de la bestia CARENNE, band napoletana, che mischiano il genere folk rock alla chanson francese e alla tradizione cantautorale. A seguire Dino Fumaretto\Elia Billoni – il primo scrive le canzoni e il secondo le canta – cantautore dalla doppia personalità, e a chiudere la prima manche Iosonouncane, aka Jacopo Incani, artista sardo al suo secondo lavoro musicale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alle 21 il made in Sicily sarà protagonista del secondo stage: Colapesce, Levante e Marta sui Tubi. Colapesce, al secolo Lorenzo Urciullo, vince il Premio Tenco nel 2012 con l’album di esordio “Un meraviglioso declino”, salirà sul palco dove presenterà il suo nuovo disco, “Egomostro”. Levante, nome d’arte di Claudia Lagona, sarà l’unica donna della serata, finalista agli European Music Award Di Glasgow come “Best Italian Act”, dopo aver girato Europa e America sta riscuotendo un discreto successo con il suo secondo lavoro discografico, “Abbi cura di te”, prodotto dalla Carosello Records. Infine, i Marta sui Tubi, band folk rock italiana con sei dischi all’attivo, una partecipazione al Festival di Sanremo del 2013 e numerose collaborazioni con artisti del calibro di Franco Battiato e Lucio Dalla.

Dopo mezzanotte saliranno sul palco e si esibiranno i Populous e i Drink To Me, rappresentati della scena elettronica indipendente.

Sette ore di musica, tra rock, folk, elettronica, punk, pop e canzone ricercata. E tra un’esibizione e l’altra, spettacoli di danza acrobatica a cura della compagnia di teatro ImmaginAria nel piazzale d’Armi del castello medievale che veglia su Napoli da oltre otto secoli.

In occasione della Notte dei musei, dalle 20 a mezzanotte, sarà possibile visitare gratuitamente il Museo del Novecento, allestito negli spazi del Carcere Alto di Castel Sant’Elmo. Presenti sul territorio, inoltre, dieci “eco-tutor”, volontari selezionati dall’associazione Cleanap  e impegnati nella realizzazione di una manifestazione responsabile, sostenibile e innovativa, attraverso attività di raccolta differenziata.

igoon

Partnership di Suo.Na Festival, iGoOn. Startup napoletana la cui app mette a disposizione un servizio per la condivisione di posti auto in tempo reale. Il buon caro e vecchio autostop in versione 2.0. Per quanto riguarda invece i trasporti pubblici, la  Linea 1 della Metropolitana effettuerà corse fino all’1 di notte, mentre la Funicolare Centrale sarà in servizio fino alle 2.


INFO:

Link Facebook


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments