Grecia: grave incendio ad Atene, 79 morti accertati

0
A tattered and charred Greek national flag hangs from a burned-out house in Mati east of Athens, Tuesday, July 24, 2018. Twin wildfires raging through popular seaside areas near the Greek capital have torched homes, cars and forests and killed at least 49 people, authorities said Tuesday, raising the death toll after rescue crews reported finding the bodies of more than 20 people huddled together near a beach. (ANSA/AP Photo/Thanassis Stavrakis) [CopyrightNotice: Copyright 2018 The Associated Press. All rights reserved.]

Gli incendi della zona a nordovest di Atene hanno causato più di 70 morti e 556 feriti.

Aggiornamento al 25/07/18 ore 11:05

Il numero delle vittime accertate dei gravi incendi in Grecia è attualmente di 79 morti, tra i feriti anche 23 bambini. Le ricerche si concentrano principalmente nella zona di Mati, incenerita dalla furia delle fiamme. I corpi delle vittime vengono trasferiti all’obitorio di Goudi per le procedure di identificazione.

Il governo ha annunciato una serie di misure straordinarie: venti milioni di euro di fondi d’emergenza per rispondere alle immediate esigenze dei cittadini colpiti dagli incendi, un conto corrente per le donazioni e il rafforzamento della vigilanza. Nei prossimi giorni saranno annunciati i risarcimenti per le famiglie delle vittime.

“Per fortuna c’è il mare, siamo scappati in mare, perché le fiamme ci stavano inseguendo fino in acqua”. Lo ha detto un testimone, Kostas Laganos, scampato alle fiamme in Grecia. “Il fuoco ci ha bruciato la schiena e ci siamo tuffati in acqua. Ho detto mio Dio, dobbiamo correre a salvarci”.

Aggiornamento al 24/07/2018 ore 18

Tra le 556 persone rimaste ferite nei devastanti incendi di Atene, 16 sono i bambini in grave condizioni e la località turistica di Mati, la più colpita, ridotta in cenere. Queste le drammatiche notizie comunicate dal sindaco di Rafina, Evangelos Bournous, all’emittente greca Skai Tv. Il primo ministro greco Alexis Tsipras ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale e ha chiesto aiuto all’Europa, ora che il fumo ha raggiunto anche il Partenone.

“Siamo pronti ad aiutare”, ha detto il ministro degli Esteri di Ankara Mevlut Cavusoglu in una telefonata all’omologo greco Nikos Kotzias. Non è chiaro tuttavia se Atene accetterà l’offerta, data l’antica rivalità e le recenti tensioni tra i due Paesi. Anche l’Italia è corsa in aiuto della Grecia, mettendo a disposizione due canadair.

“Nulla resterà senza risposta”, ha detto il premier greco. Il governo sospetta fortemente che gli incendi siano di origine dolosa, visto che le fiamme sono divampate in luoghi diversi e distanti tra loro. Alcuni media greci ipotizzano che i piromani siano entrati in azione per saccheggiare le case abbandonate dai turisti o per motivi di speculazione edilizia.

I soccorritori, giunti a Mati, hanno trovato i corpi carbonizzati di due donne morte abbracciate ai loro bimbi. Alcune persone, afferma l’emittente Skai, hanno cercato di sfuggire alle fiamme correndo verso il mare, ma una scogliera li ha costretti a tornare indietro per cercare un’altra via di fuga, e non ce l’hanno fatta.

Anche dagli italiani in vacanza ad Atene arrivano delle testimonianze.”Siamo al sicuro in hotel ad Atene – racconta Michele D’Ambrosio, ex sindaco di Santeramo (Bari) -. Il volo di ieri è stato soppresso e ci hanno portato in albergo. Dovremmo ripartire oggi. Il cielo di Atene ieri era color giallo sembrava una tempesta di sabbia, era il colore del fuoco”.

“Abbiamo visto scene raccapriccianti, con almeno 12 ore di inferno e orrore partite da ovest ma poi, a causa del vento, i danni maggiori e le vittime si sono registrate sulle coste est dell’Attica”. Lo ha detto l’ambasciatore italiano in Grecia Efisio Luigi Marras, a Rainews24.

Molte le agghiaccianti testimonianze, tra cui quella di una donna sopravvissuta agli incendi: “Ho visto cadaveri, auto bruciate, mi sento fortunata ad essere viva. Mati non esiste più”.

La Guardia Costiera è intervenuta per evacuare i turisti intrappolati sulla spiaggia. Un secondo incendio sta devastando le pinete in una zona a 50 chilometri a ovest di Atene. Il fumo, arrivato fin sulla capitale, ha portato alla chiusura della principale autostrada di collegamento con il Peloponneso. Sul campo sono stati dislocati centinaia di vigili del fuoco e decine di mezzi, sette aerei anti-incendio e quattro elicotteri cercano di circoscrivere i roghi dall’alto.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments