gffDiary – Con Darren Criss è #gleeffoni day

La star di Glee e il regista Duccio Forzano ospiti dell’ottava giornata del festival

0

di Fedora Alessia Occhipinti

Si riconferma l’appuntamento Giffonese con #gleeffoni, arrivato alla sua quarta edizione. Dopo Dianna Agron, Naya Rivera e Lea Michele è il turno di Darren Criss – noto al grande pubblico per il suo ruolo di Blaine Anderson in Glee – che fa il suo ingresso al Giffoni Film Festival tra la folla di ragazzini urlanti che hanno trascorso la nottata in Cittadella per incontrare la star di Glee. Il telefilm ideato da Ryan Murphy si è concluso quest’anno e ha registrato ascolti straordinari, conquistando i cuori di milioni di teenagers in tutto il mondo. Uno show prettamente musicale che ha saputo toccare con delicatezza tutte le problematiche adolescenziali, dal bullismo alla scoperta dell’omosessualità.

Darren arriva direttamente da Broadway dove ha appena terminato le repliche del musical “Hedwig and the Angry Inch”. Sorride, è entusiasta di essere qui a Giffoni. Lui l’Italia la conosce bene, avendo studiato 6 mesi ad Arezzo. Il suo italiano però è arrugginito, ma avrà sicuramente  modo di rispolverarlo durante le riprese del primo film di Barry Morror, “Smitten”, una romantic comedy  che lo vede protagonista, e che sarà girata in Trentino Alto Adige. Nel cast anche Madalina Ghenea (vista già in “Youth” del regista italiano Paolo Sorrentino) e Angela Molina. Darren è anche un musicista apprezzato, e non manca di rimarcare il suo amore per la musica: “attori e musicisti condividono arte, ritmo, timbro. Per me non c’è differenza tra queste due forme di intrattenimento. A chi mi chiede se sono un attore, rispondo che no, sono un musicista. E viceversa.” E sempre parlando di musica aggiunge: “tra gli artisti italiani conosco Jovanotti e Negramaro. Se mi piacerebbe collaborare con loro? Perché no, farei sicuramente una nuova esperienza.” Una cosa è sicura, non gli dispiacerebbe lavorare in un film di e con Roberto Benigni.

Ospiti di questa ottava giornata del Giffoni Experience anche Edoardo Leo, attore e regista romano. Nella nuova veste di direttore ha riscosso molto successo  con la sua opera prima “Smetto quando voglio” del 2014, e quest’anno con “Noi e la Giulia”, film tratto dal libro “Giulia 1300 e altri miracoli” di Fabio Bartolomei con Luca Argentero, Stefano Fresi, Claudio Amendola, Anna Foglietta e Carlo Buccirosso.

e9916e84-3b70-4415-a87a-fd153324ea7e_medium

Si è aggiunto al parterre della giornata il regista Duccio Forzano, che ha presentato il corto “La traiettoria degli aquiloni”. Regista di “Che tempo che fa”, delle ultime quattro edizioni del Festival di Sanremo  e del prossimo “Rischiatutto”, è stato ospite di una masterclass ad Antiche Lamiere confermando essere un professionista molto innovativo, capace di fondere i vari linguaggi dei media. Ha parlato dei suoi prossimi progetti tv e della sua esperienza cinematografica. In particolar modo del corto il cui soggetto è stato scritto con la partecipazione di Eliana Manca, ispirato alla vita di Karl Wilhelm Deiefenbach, un pittore teosofista del XIX secolo, che si trasferì a Capri alla ricerca della “Sonnenland”. Karl costruisce aquiloni, sperando un giorno di potersi riconciliare con i figli, allontanati dal pittore durante un travagliato periodo della sua vita.

11722306_10153514850723832_3671149795115379245_o

L’anteprima della serata è Pixels, film del 2015 diretto da Chris Columbus. Liberamente ispirato all’omonimo cortometraggio francese del 2010 di Patrick Jean,  mostra New York invasa da personaggi di videogiochi classici come Space Invaders, Pac-Man, Tetris e Arkanoid divenuti giganti. Il cast è composto da Adam Sandler, Kevin James, Josh Gad, Peter Dinklage, Michelle Monaghan, Brian Cox, Ashley Benson e Jane Krakowski.

Questa 45^ edizione del Giffoni Film Festival è quasi agli sgoccioli. Ricca e frenetica come ogni anno, domani aspetta il suo ultimo e attesissimo ospite, Orlando Bloom, per chiudere i battenti e augurare a tutti i partecipanti un arrivederci al prossimo anno.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments