Fiera Medievale della Terra di San Severino: da venerdì 22 a domenica 24 Giugno

0

Si svolge a Mercato San Severino, dal 22 al 24 Giugno, la prima edizione della Fiera Medievale della Terra.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Storico Culturale “Troisio de Rota” e patrocinata dall’Amministrazione Comunale retta dal sindaco Antonio Somma. Una tre giorni che vede il centro storico della cittadina della Valle dell’Irno in vesti tipicamente medievali.

L’Associazione Troisio de Rota

Nata nel 2012 con lo scopo di recuperare e promuovere, attraverso studi, convegni e manifestazioni culturali, il notevole patrimonio storico, artistico e archeologico che possiede la città di Mercato S. Severino. L’Associazione Troisio de Rota prende il nome dal fondatore della dinastia dei Sanseverino che, nell’anno 1066 conquistò la contea di Rota – oggi Mercato S. Severino – scomunicato poi da Papa Alessandro II che lo identificava come Troisio il Normanno o, de Rota.
Tra gli obiettivi principali dell’Associazione vi è anche quello di diffondere la storia di una delle famiglie più illustri del territorio, la famiglia Sanseverino, la prima delle sette grandi Case del Regno di Napoli. Non a caso, il logo associativo utilizzato è l’antica Arma del nobile Casato,un campo bianco attraversato orizzontalmente da una banda rossa.
La Fiera rappresenta un importante pezzo della storia della città in quanto è la riproposizione della prima tradizionale Fiera, svoltasi su richiesta del conte Tommaso II Sanseverino al quale, nel 1303 venne concesso il privilegio della manifestazione annuale.
La rievocazione storica sarà l’occasione per ricordare la permanenza di San Tommaso d’Aquino al Castello di Mercato San Severino, ospite della sorella Teodora che aveva
sposato Ruggero Sanseverino. Una reliquia del Santo, la mano destra, donata al Convento domenicano di Salerno da Tommaso II Sanseverino nel 1317, alla morte della madre Teodora, sarà esposta nella Chiesa di San Giovanni in S. Severino, per tutta la durata dell’evento.
Programma ricchissimo ed intenso che vede il susseguirsi di numerosi appuntamenti culturali e religiosi e visite guidate al Castello, al Palazzo Vanvitelliano, al Museo Archeologico, al Convento di Sant’Antonio dei Frati Minori e alla Chiesa di San Giovanni in Parco. E poi la Notte Medievale, con musiche e spettacoli tradizionali dell’epoca, lungo le strade del centro storico, come simulazioni di combattimenti e giochi medievali. Per i più piccini sono previsti laboratori didattici sperimentali di pittura e disegno.
Le tre giornate si concluderanno domenica 24 con la Solenne Processione per le strade cittadine della Statua di San Tommaso d’Aquino e la celebrazione della santa Messa, sempre in onore del Santo.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments