Festival In Costiera Amalfitana: premiazione e incontro con Polis SA

0

Domenica 22 Luglio a Cetara si terrà la serata di premiazione del Festival In Costiera Amalfitana e l’incontro con Polis SA. 

Il Festival “In Costiera Amalfitana” (Festa del Libro del Mediterraneo) ha lo scopo di avvicinare il maggior numero di persone non solo alla conoscenza del libro, ma dello stesso autore e anche dell’editore. Ogni edizione parte da una Serata Evento a Roma e si sviluppa lungo diverse serate, fino a concludersi con la cerimonia di consegna del Premio costadamalfilibri.

Il 22 luglio, alle ore 21, in Piazza San Francesco a Cetara, si terrà la serata di premiazione, con la consegna del premio costadamalfilibri. I finalisti dell’edizione 2018, per la sezione “Narrativa e Saggistica” sono Massimiliano Amato, Ottavio Di Grazia, Nico Pirozzi con “Una Storia sbagliata” (Edizioni dell’Ippogrifo), Raffaele Messina con “Ritrovarsi” (Guida), Gabriele Montera con “Oltre il calice e dintorni senza confine” (Forum Telesiano), Vito Bruschini con “Rapimento e riscatto. Il romanzo del sequestro di John Paul Getty III” (Newton Compton) e Antonio Benforte con “La ragazza della fontana” (Scrittura&Scritture).

I finalisti sono stati annunciati da Alfonso Bottone (direttore organizzativo del festival), dopo la consegna del Premio “Uomo del mio Tempo – sezione Informazione” al direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana, al Palazzo Mezzacapo di Maiori. Il nome del vincitore per la sezione “Narrativa e Saggistica”, a cui sarà consegnata la maiolica realizzata dal maestro ceramista vietrese Nicola Campanile, si conoscerà solo Domenica 22 luglio, nel corso della Serata di chiusura della kermesse culturale dedicata ai bambini in fuga dalla fame e dalle guerre e morti nel Mar Mediterraneo.

Sono stati, però, annunciati i vincitori delle sezioni “Giallo/Noir” e “Antologie”, che saranno premiati il 22 luglio nella piazza San Francesco a Cetara. Per “Giallo/Noir”, la giuria dell’Associazione Porto delle Nebbie di Salerno consegnerà il premio, ceramica realizzata dall’artista salernitana Ida Mainenti, ad Angelo Petrella per “Fragile è la notte” (Marsilio); per la sezione “Antologie”, invece, la giuria dell’Associazione costadamalfiper… ha deciso di premiare Mimmo Oliva, curatore dell’antologia “Da Sud” (Polis SA). Anche per questa sezione al vincitore andrà una ceramica realizzata dall’artista salernitana Ida Mainenti. Una Menzione speciale, infine, a Pietro Nardiello, curatore dell’antologia “Diamante. Viaggio nell’anima di Napoli” (Alessandro Polidoro).

Durante la serata di premiazione ci sarà spazio anche per un “Incontro d’Autore” con Anita Santalucia e Paola Bianchi, curatrici del libro “Polis SA Magazine 2015/2017. Prospettiva sul mondo”, edito Polis SA Edizioni. Il volume è un racconto di tre anni di attività sui territori e cresciuto grazie al lavoro dei tanti collaboratori impegnati dal nord al sud dell’Italia. La nascita dell’antologia ha avuto bisogno di 3 anni di lavoro, 80 voci, più di 1000 articoli, 2 canali social attivi, siti web, due gruppi di lavoro in costante contatto, crescita e cambiamento. Le Arti, la Società, il Territorio, la Storia e poi ancora le Opinioni, i Personaggi, l’Ambiente e le Voci. La selezione mette insieme un libro che è la restituzione dell’impegno di Polis SA sotto forma di racconto attraverso lo spirito critico di chi l’ha vissuta.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments