Come riportato dal sito americano Recode, Facebook ha iniziato a segnalare le fake news (notizie false) che quotidianamente circolano sulla piattaforma. Il sistema per prevenire questo fenomeno dilagante era stato già annunciato lo scorso dicembre e sembra ora pronto a diventare parte integrante del social network più utilizzato al mondo: si tratta di un bollino rosso con la dicitura “contestata”, attualmente implementato solo in America, che garantisce la natura fuorviante della notizia a seguito di accorte attività di verifica da parte di organizzazioni che collaborano col social per il fact checking delle news online.

Il primo caso ha riguardato da vicino il neo eletto presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, il cui smartphone – secondo quanto riportato dalla bufala – avrebbe favorito fughe di informazioni riservate dalla Casa Bianca. La notizia, diffusa dal The Seattle Tribune (sito di satira online), è stata prontamente contestata ed ecco che subito è apparso il succitato bollino, come si può vedere in foto:

Fake News trump

In Italia, pur potendo già segnalare le notizie false, non vedremo comparire (per il momento) alcun bollino rosso ma, viste anche le spinte del governo in questa direzione, sono attese novità entro la fine del 2017. «La lotta alle fake news è tra le priorità assolute di Facebook – ha dichiarato recentemente Mark Zuckenberg – Siamo pronti ad impiegare l’intelligenza artificiale per arginare questo fenomeno».

Su Polis SA Magazine trovate inoltre altri articoli relativi al fenomeno delle “bufale online” a cura di Francesco Bartiromo e Marta Naddei.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments