Teatro: Eduardo, questo sconosciuto

Per una vera comprensione dell’attore, del regista, del drammaturgo, dell’uomo: lo stage eduardiano di Enzo Attanasio

0

di Tonia Ferraro

Portici (NA) – Il Teatro del Sorriso giovedì 12 novembre ha presentato in conferenza stampa a Villa Savonarola di corso Garibaldi lo stage teatrale “Eduardo sconosciuto“, un progetto che gode del patrocinio del Comune di Portici, Assessorato alla Cultura.

L’attore e regista porticese Enzo Attanasio, direttore artistico del workshop, ha illustrato i particolari dell’iniziativa insieme con l’assessore alla Cultura Raffaele Cuorvo.

Gli incontri in programma sono venti e si terranno da fine novembre 2015 fino al 16 febbraio 2016. “Eduardo sconosciuto” prevede la partecipazione di professionisti del mondo dello spettacolo. La sede messa a disposizione dall’Amministrazione comunale è il Teatro “I De Filippo” di corso Umberto, dove martedì 17 novembre verranno selezionati 20 stagisti dai 18 anni in su. Il workshop avrà la durata di tre mesi e sarà assolutamente gratuito.

Lo stage è rivolto a chiunque voglia approfondire la conoscenza del grande Eduardo, in particolare della sua drammaturgia e della sua poetica meno conosciuta. Questa full immersion nell’opera omnia eduardiana avrà anche lo scopo di “ … smitizzare l’aura di monumento, scrostare dalla sua figura tutto il contrabbando che si fa della sua opera”.

A fine corso è in programma una rappresentazione di un dramma “minore” di Eduardo De Filippo, “Baccalà” – che sarà propedeutico a tutto lo stage – diretto e interpretato da Enzo Attanasio insieme agli stessi stagisti.

Va sottolineato che il progetto non beneficia di finanziamenti ed è inoltre gratuito: l’unico impegno che si chiede ai partecipanti è quello di aiutare a vendere i biglietti della rappresentazione finale, che avranno un costo minimo. Quasi una produzione “dal basso”: il ricavo servirà a coprire le spese vive, come scene e costumi, ad esempio.

“Baccalà” è un poemetto scritto nel 1949. La messa in scena, autorizzata da Luca De Filippo, è stata tratta dai versi da Enzo Attanasio e si avvarrà di musiche tradizionali e di Marco Zurzolo. Le scene saranno a cura di Tonino Di Ronza, i costumi opera di Annalisa Ciaramella.

baccalà

Polis SA Magazine ha incontrato l’attore e regista Enzo Attanasio.

Qual è lo scopo di quest’iniziativa?
«Quello di infondere nelle persone l’amore per il Teatro e la curiosità intorno alle tante opere di Eduardo. Il laboratorio è assolutamente gratuito e dura solo tre mesi, a fronte degli altri che si svolgono invece nell’arco di una stagione teatrale, ovvero nove mesi. In genere gli adulti – l’iniziativa è rivolta ad attori o semplicemente amanti del teatro che abbiano compiuto i 18 anni –  non hanno disponibilità di tempo, perciò ho voluto concentrare il corso in un periodo quanto più breve possibile.»

Quanto è sconosciuto Eduardo?
«Tanto. Il suo repertorio è vastissimo: ha scritto 55 tra commedie e drammi, decine di poesie … Lo scopo di questo workshop è portare alla conoscenza di tutti quella parte “minore” dell’opera eduardiana, sia drammaturgica che poetica.»

Ma sono davvero “minori” le sue opere poco conosciute?
«Assolutamente no: magari sono state poco rappresentate perché non hanno riuscita scenica come quelle che vediamo spesso. O anche perché anche i grandi attori preferiscono interpretare quelli che sono … come dire.  “a botta sicura”, così si dice in gergo teatrale. Ovvero sono di riuscita fenomenale.

Invece un signore che si chiamava Giorgio Strehler trent’anni fa prese una di queste cosiddette opere minori, considerata una delle più “difficili”del repertorio di Eduardo, “La grande magia”. Mise in scena questo dramma cerebrale, un po’ pirandelliano, e divenne un successo internazionale.»

Perché ha scelto di rappresentare “Baccalà”?
«Anche “Baccalà”, un’opera mai rappresentata, è stata attinta da quel repertorio poetico eduardiano misconosciuto e troppo spesso ignorato. Averla trasformata in un atto unico con l’approvazione di Luca De Filippo rientra in quella che è la finalità dello stage: svelare ancora un tassello della grandezza di Eduardo.»


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments