Centro Italia: la terra trema ancora. Epicentro vicino ad Amatrice

0

La prima scossa, di magnitudo è stata di 5.3, è stata avvertita alle 10.25 tra il Lazio, l’Abruzzo e le Marche ed è stata avvertita fino in Campania ed Emilia Romagna. Stando a quanto riportato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), l’epicentro è stato ad una profondità di 10 km tra L’Aquila e Rieti. Dopo questa sono state contate altre quattro scosse. La più alta del 3.2, poi, alle 11.14, la seconda forte scossa con magnitudo intorno a 5.5; terza scossa alle 11.25 di magnitudo oltre 5.3 vicino L’Aquila.

Ritorna quindi la paura nelle zone terremotate, la cui situazione si è aggravata a causa della forte ondata di mal tempo e alla neve copiosa che cade ormai da giorni. Molte le frazioni completamente isolate.

AGGIORNAMENTI 

[Ora – Roma]: Avvertita nuova scossa. Francesco Saverio Minardi

[1 ore fa- Abruzzo]: Per quanto riguarda la viabilità in Abruzzo sono stati chiusi tutti i caselli in entrata sia sulla A24 Teramo -L’Aquila-Roma che sulla A25 Pescara-Avezzano-Roma per verifiche di stabilitá dei viadotti. Angelo Colangeli.

[1 ore fa- Abruzzo, prov. Teramo e L’Aquila]: Ad eccezione di alcuni comuni della costa come Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Alba Adriatica e Martinsicuro, la situazione a partire dalle fasce collinari fino al Gran Sasso e la provincia nord dell’Aquila al confine con le prov. di Ascoli Piceno e Rieti é questa: ci sono interi comuni che non hanno energia elettrica da ormai 48 ore a causa delle forti nevicate e bufere di vento. Sono cadute alcune linee di media e alta tensione e alcune cabine di trasformazione fuori uso.
La viabilitá provinciale e comunale é quasi completamente intertotta, tra neve e crolli di alberi e muri di contenimento. Molte linee di autobus sono sospese. L’esercito sta intervenendo con una colonna di mezzi tra cui Ruspe, camion e gruppi elettrogeni che é partita dal comando di Foggia. L’Enel ha chiamato squadre di tecnici che stanno arrivando da altre regioni Emilia, Veneto e Lazio. In questa situazione é quasi impossibile attuare i piani di emergenza in caso di terremoto perché scuole e palestre sono al freddo e gli spazi di raccolta impraticabili per la neve. Dall’Aquila cittá verso il confine con Rieti (Amatrice) invece, ci sono crolli nei comuni di Montereale, Capitignano, Cagnano Amiterno e Campotosto. Molte ambulanze e vigili del fuoco si stanno dirigendo in zona ma siccome molte piccole frazioni sono isolate dalle neve non si riesce a sapere la reale situazione.
A L’Aquila cittá c’é molta paura e neve e molti cittadini stanno organizzandosi per stare fuori casa. Ma non si registrano feriti gravi e deceduti. Angelo Colangeli.

[2 ore fa] Dopo la seconda scossa, alle 11.54, si sono verificati piccoli crolli ad Amatrice. Crollo totale del campanile di Sant’ agostino….tutte le scuole sono state evacuate.

[2 ore fa]Ad Avezzano sono state avvertite dalla popolazione 3 delle 7 scosse! Da una prima ricognizione non si registrano danni a persone o cose…..in attesa di ulteriori sviluppi.

[2 ore fa Civitavecchia]: Tre forti scosse di terremoto con epicentro in Abruzzo avvertite a Roma e lungo il litorale romano. Alcune scuole e fermate della metropolitana chiuse. Paola Bianchi.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments