Terminati gli europei di calcio in Francia con la clamorosa vittoria del Portogallo in finale contro i galletti padroni di casa, comincia la fase dei ritiri estivi da parte dei club. Fra corse in montagna, primi accorgimenti tattici e presentazione delle divise ufficiali, il caldo estivo del calcio coincide sempre con l’emozione di vivere il calciomercato. Tante le società in fermento in questa finestra che si preannuncia caldissima e che ha fatto segnare già diversi colpi. Su tutti, ancora una volta in Italia, la Juventus. foto 1 I bianconeri, forti di un brand e di un appeal in forte crescita negli ultimi anni, specie in campo internazionale, già prima dell’apertura del mercato avevano trovato l’accordo per l‘acquisto di Pjanic dalla Roma per 32 milioni di euro e di Dani Alves dal Barcellona. Due vere e proprie stelle del grande calcio pronte a far spiccare il volo ad una Juve che quest’anno più che mai, proverà il grande assalto alla conquista della Champions League. Sventato l’assalto ai suoi gioielli, Bonucci e Pogba, e frenati i sogni di Manchester City e Manchester United che per entrambi avevano formulato folli offerte, rispettivamente 60 milioni per il difensore, e addirittura 123 per il francese, il duo bianconero Marotta e Paratici, sta provando a limare ulteriormente un organico già competitivo.

I possibili obiettivi dei bianconeri

Manca un difensore dopo la partenza di Caceres, e Benatia del Bayern Monaco sembra davvero ad un passo. Il centrocampo invece, il reparto più delicato, specie dopo gli infortuni di Marchisio e Khedira, per non parlare delle partenze di Padoin e probabilmente di Pereyra, che numericamente costringerebbe la dirigenza a chiudere altri affari, resta ancora leggermente in alto mare. Tanti i nomi sul taccuino per rinforzare il reparto, con Matic del Chelsea e il sogno Mascherano in prima linea, senza tralasciare le varie piste che portano ai nomi di Kroos del Real Madrid e Andre Gomes del Valencia. L’attacco invece, dopo la partenza di Morata, e la probabile permanenza di Zaza, nonostante le numerose offerte, dovrebbe essere rinforzato con l’acquisto di Pjaca dalla Dinamo Zagabria.

Croatian forward Marko Pjaca controls the ball during the friendly football match between Croatia and San Marino on June 4, 2016 in Rijeka. / AFP / STR (Photo credit should read STR/AFP/Getty Images)

Il croato infatti, che tanto bene ha fatto all’europeo con la nazionale croata, dopo un lungo corteggiamento di Milan, Inter e Napoli, pare abbia scelto proprio i bianconeri come sua prossima destinazione. Una decisione che ha sorpreso proprio le due milanesi che, fresche di nuovi ingressi societari, perlopiù asiatici, stanno cercando di rinforzare gli organici a disposizione.

La situazione delle altre grandi della Serie A

In casa Inter, il tecnico Roberto Mancini, proverà ancora una volta a rivoluzionare una squadra che, lo scorso anno, sembrava lanciatissima verso la testa della classifica pur non avendo però, al momento, ancora piazzato il colpo da novanta. Tanti i nomi e le possibili soluzioni, ma al momento nulla di concreto, solo l’ufficialità della cessione di Juan Jesus alla Roma per 10 milioni di euro. Stesso discorso anche per il Milan e per la Roma, con il tecnici Montella e Spalletti che stanno ancora aspettando qualche mossa dalla società per capire che tipo di mercato sarà intrapreso dalle rispettive società, ferme al palo in attesa della grande occasione. Solo il Napoli al momento, sembra essere la società più in fermento, vogliosa di ridurre il gap con la Juventus. foto 3Dopo il chiarimento con Higuain, il quale però ancora non ha sciolto i dubbi circa il suo futuro in terra partenopea, è stato formalizzato l’acquisto di Giaccherini dal Sunderland per 2 milioni di euro. Un regalo per Sarri che avrà a disposizione un calciatore di tutto rispetto che bene ha fatto nell’Italia di Conte agli ultimi europei in Francia.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments