Calcio Dilettanti: Il Boys Caivanese frena la scalata del Portici 1906

Eccellenza Campania, Girone A: in una difficile trasferta a Cardito gli azzurri di mister Borrelli strappano un sofferto pareggio ai padroni di casa

0
Il pareggio di Basso

 

Finisce 2-2 l’incontro allo Stadio “Papa”di Cardito tra il Boys Caivanese e il Portici 1906.

Il solido squadrone caivanese, allenato da mister Amorosetti nella partita arbitrata dal signor Bodini di Verona, mette in seria difficoltà il Portici già all’avvio.

Infatti, nonostante il buon approccio alla gara, gli azzurri di mister Borrelli vanno sotto al 6’ con un magistrale calcio di punizione del centrocampista caivanese Cafaro.

I porticesi provano a reagire ma il pressing dei gialloverdi di Caivano è asfissiante e si concretizza al 14’ guadagnando un calcio di rigore, una buona occasione per segnare le sorti del match. Del tiro dagli undici metri s’incarica Incoronato ma l’attaccante gialloverde si fa ipnotizzare da uno spettacolare Amato che riesce a neutralizzare il penalty.

L’episodio ritempra gli azzurri che iniziano a macinare gioco e a guadagnare campo con le solite insidiose azioni firmate Scielzo-Basso.

Al 29’ –  proprio grazie a Basso – il Portici trova il pareggio: cross teso dalla sinistra, sul pallone si avventa Murolo che anticipa un difensore e batte Ciccarelli.

Il primo tempo si conclude così col risultato di 1-1.

Nella ripresa la Caivanese torna in campo più agguerrita che mai, desiderosa di ritornare in vantaggio il prima possibile. Il Portici 1906 subisce l’intraprendenza dei padroni di casa, subendo così la seconda rete al 51’ con un gol del centrocampista gialloverde Cariello, abile ad inserirsi nel buco della difesa azzurra ricevendo palla e freddando Amato.

Per nulla intenzionato a veder soccombere la sua squadra mister Borrelli toglie un difensore, Alterio, inserendo Rima per dare maggiore peso all’attacco. La scelta sembra dare i primi frutti e al 59’ il Portici con Fiorillo ci prova di testa, occasione ribattuta a fatica dalla retroguardia gialloverde.

La chiave del match è l 61′ con l’espulsione di Caiazza (doppia ammonizione). La Caivanese resta in dieci uomini ma, pur in inferiorità numerica, resta corta e compatta provando almeno a difendere il vantaggio.

Il Portici non riesce a trovare varchi per rendersi pericoloso e le speranze di rimonta dei supporters azzurri sembrano sfumare quando il tiro di Ioio   – deviato – si stampa sulla traversa. Il Portici non sembra intenzionato a starci e continua ad attaccare.

Il sospirato pareggio degli azzurri si concretizza al 80′ su punizione: Rima tira dal limite cercando direttamente alla porta, la battuta viene deviata e finisce in rete. Il gol del pari fa esplodere di gioia i tifosi azzurri stipati nel settore riservato agli ospiti, troppa per i tifosi caivanesi che, temendo incidenti, richiedono l’intervento delle forze dell’ordine.

Nei minuti finali in campo c’è solo il Portici 1906 che domina il rettangolo di gioco approfittando della superiorità numerica. L’incontro si conclude sul 2-2, un risultato tutto sommato giusto visto il buon livello di gioco mostrato da entrambe le squadre.

Alla fine del match Mister Borrelli commenta entusiasta: “E’ stata davvero una bella gara, giocata bene da entrambe le squadre. Siamo contenti del risultato, è stato un meritatissimo pareggio. Sono molto orgoglioso dei miei ragazzi che stanno facendo davvero un ottimo campionato. La mia soddisfazione più grande è vedere che alcuni di loro potranno giocare tra i professionisti”.

Mister Amorosetti, dalla sua, ha poco da recriminare: “Gran bel match, molto combattuto, peccato perchè potevamo portare a casa la vittoria, ma si sa che in queste partite, quando si finisce in inferiorità numerica, è facile farsi recuperare il vantaggio. In ogni caso considero questo risultato un ulteriore passo in avanti per la crescita della Caivanese in questo campionato”.

Con il pareggio ottenuto il Portici interrompe la striscia eccezionale di 8 vittorie consecutive ma mantiene solitario il secondo posto in classifica con 28 punti. La capolista Herculaneum ne approfitta, stende l’Arzanese per 6-1 e mantiene la prima posizione con 34 punti.

Nella prossima giornata il calendario offrirà proprio il big match Portici-Herculaneum.

 


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments