Al via a Nocera Superiore i Festeggiamenti in onore di San Pasquale Baylon e Maria Ss. Di Costantinopoli

0

Inizia a Nocera Superiore la Festa patronale che si protrarrà fino al 22 maggio.

I riti religiosi saranno accompagnati da numerosi eventi musicali e dall’attesissimo concorso dei madonnari.

Ne abbiamo parlato con il nuovo parrocco della comunità Don Raffaele Corrado.

E’ il primo anno che partecipa all’evento. Come vive la manifestazione?

“Sì è il primo anno anno che partecipo a questa festa di Maria SA. Di Costantinopoli e San Pasquale Baylon. La vivo con atteggiamento di fede e di devozione perché festeggiare la Madonna ci deve sempre spingere a guardare alla santità di Dio e a desiderare la santità, poi c’è un sentimento di ammirazione verso la mia gente che davvero con devozione vive questi giorni e poi non manca la curiosità perché devo confessare che non ho mai visto questa festa”.

Come la comunità parrocchiale ha partecipato nella realizzazione della Festa?

“La comunità partecipa attivamente partendo dai bambini, adolescenti, giovani, adulti e anziani, ognuno secondo le sue possibilità ma una cosa è certa, ognuno partecipa con il cuore.”

In che modo i cittadini possono partecipare?

“Ognuno può partecipare offrendo lavoro e collaborazione, mettendo a disposizione braccia, spazio e soprattutto il sacrificio e la pazienza perché soprattutto i residenti hanno le strade chiuse per 3 giorni”.

Che importanza ha questa manifestazione per la città?

“Ormai la festa grazie al concorso internazionale dei madonnari giunta alla sua XX edizione ha raggiunto un picco molto alto e questo porta il nome della città in tutto il mondo quindi sicuramente è un vanto per Nocera Superiore”.

Come si muove la macchina organizzativa e quanto tempo prima iniziano i preparativi?

“È una macchina organizzativa molto grande soprattutto per il concorso che ospita madonnari da tutto il mondo in modo particolare da Messico, Argentina, Cina, Portogallo, Inghilterra, per questo iniziamo da gennaio soprattutto questo anno con le nuove normative sulla sicurezza è davvero complicato e faticoso organizzare. Ma noi con l’aiuto di Dio ci siamo riusciti”.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments