Al GIFFONI, assegnati anche premi “particolari”

0

Giffoni Experience 2018 si conclude e a destare la curiosità del pubblico sono i “premi particolari” assegnati ad alcuni film del Festival. In particolare, il Premio Ferrarelle, il Premio WOW!, il Premio CIAL e il Premio COMIX.

Si parte con il Premio Ferrarelle che nell’ambito della categoria Elements +6 (dai 6 ai 9 anni) è stato conferito al film ritenuto più effervescente. A vincere è stato il regista cinese Zhong Hai con il film “Running like wind” (lungometraggio – Cina, 2017).

RUNNING LIKE WIND di Zhong Hai ci mostra, in modo divertente, la frustrante vita di un’allenatrice di calcio femminile nella provincia di Hainan in Cina, che conduce un gruppo di ragazze di nazionalità Li ad inseguire il loro sogno calcistico. L’opera delinea un forte spirito sportivo quale metodo per affrontare al meglio la gioventù e, con un tocco di umorismo, racconta la cultura e le aggraziate tradizioni asiatiche. Il film è basato sulla storia della squadra femminile di Qiongzhong, che ha vinto tre volte il campionato mondiale di calcio giovanile Gothic Cup.

“C’è una contea molto povera nella provincia di Hainan, a sud della Cina, chiamata Qiongzhong, dove vivono le minoranze Li e Miao – ha detto il regista – I bambini qui non si sono mai allontanati dalle montagne e non hanno mai visto il mondo esterno. Vivono in povertà, ma studiano e lottano crescendo spensierati, come erba selvatica, nella natura selvaggia. Il calcio è completamente sconosciuto fino a quando il caso non conduce da loro un’allenatrice in crisi che accende in loro una speranza. Le giovani calciatrici vorrebbero, attraverso lo sport, poter scoprire il mondo. Affrontano una dopo l’altra le sfide per inseguire il loro sogno, correndo come il vento, tra le lacrime e le risate. Per ottenere una performance naturale, tutti gli attori hanno vissuto e si sono prearati in un ambiente difficile per conoscere la vita quotidiana e la cultura dei locali. Ci siamo sforzati di conferire a ogni personaggio una personalità unica, con uno stile di recitazione realistico, naturale e semplice. […] La realtà è stata la base di tutto il film! […] È un film per ragazzi che combina spirito sportivo e patriottismo, caratteristiche degli adolescenti e prospettiva degli adulti, uno stile naturale con elementi artistici”.

 

Poi è toccato al Premio CIAL per l’Ambiente, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente. A vincere, SUPER FURBALL del regista Joona Tena, in concorso nella categoria del festival +6 (giurati fra i 6 e i 10 anni). Emilia è la tipica figlia di divorziati. Va a scuola, vive con la madre e a volte con suo padre, e la sua vita non potrebbe essere più normale. Ma un giorno, il suo porcellino d’India le morde il dito. Emilia acquisisce così la segreta abilità di trasformarsi in una supereroina pelosa in grado di volare e di risolvere ogni problema con i suoi superpoteri. Contemporaneamente, le aringhe della vicina baia del mar Baltico invocano aiuto. L’acqua del mare avvelenata le ha rese furiose, minacciando la pace e la tranquillità dell’intera città. Emilia, da supereroina qual è, si assume la responsabilità di risolvere la situazione e di diventare una persona più coraggiosa.

Il Premio CIAL per l’Ambiente viene assegnato al film Super Furball, in particolare, per il racconto scelto dal regista, forse bizzarro e fuori dagli schemi, ma assolutamente attuale. In un mondo che chiede aiuto ai bambini per potersi salvare dall’inquinamento e dallo sfruttamento più impietoso, la protagonista Emilia, anche se molto giovane, saprà come fare per riportare un po’ di pace ecologica nella sua cittadina sul mare e imparerà che lottare per la natura significa lottare per crescere.

 

Per carta WoW! è stato premiato il film più sorprendente. Inserito nella categoria “elements +3”, è risultato vincitore “Lemon & Elderflower” (cortometraggio – Gran Bretagna, 2017). Un film d’animazione con regia e sceneggiatura firmate dall’italiana Ilenia Cotardo. Due colibrì fratelli devono costruire diverse invenzioni per risolvere il loro grande problema: prendere il volo con altri uccelli.

ILENIA COTARDO. Ilenia Cotardo è una giovane cineasta italiana. Ha studiato Illustrazione e Animazione allo IED di Milano e ha scelto di specializzarsi in stop motion per il suo film di diploma DÉJÀ VU, nel 2014. Dopo aver lavorato come illustratrice freelance per un breve periodo in Italia, ha prodotto il cortometraggio in stop motion LEMON & ELDERFLOWER durante il suo Master di Animazione presso l’Università del Galles del Sud, a Cardiff, nel 2017.

 

Anche COMIX ha partecipato alla fase di premiazione dei film con il Premio COMIX per il film più “diverten TEEN” dedicato ai trailer più divertenti, inseriti nella categoria +13. A vincere è stato il trailer del film Los Bando (lungometraggio – Norvegia/Svezia, 2018), del regista Christian Lo. A consegnare il premio, Laura Panini, presidente Franco Cosimo Panini Editore. Il premio è personalizzato da Aleandro Roncarà, tra i disegnatori della Comix.

In soli trenta secondi di trailer, Los Bando sintetizza una commedia divertente che mostra di quale materia sono composti i sogni dei ragazzi del mondo: musica, amicizia e fame d’avventura.

LOS BANDO (Norvegia/Svezia, 2018). Axel e Grim sono due grandi amici che hanno deciso di esibirsi al Campionato nazionale del rock con la loro band, Los Bando Immortale. La violoncellista di nove anni Thilda e il pilota di rally minorenne Martin completano il gruppo. Il quartetto parte così per un turbolento viaggio nel selvaggio nord. Con la polizia e qualche folle parente alle calcagna, i quattro amici procedono imperturbabili verso il loro sogno.

Non è finita qui. Allo stand COMIX, è stato consegnato anche il premio Vita da Comix. Durante il Festival i giffoners hanno inviato le foto più divertenti: in palio una fotocamera GoPro Hero e altri gadget Comix. A vincere è stata Fabrizia Rosiello e Alice Aiello Kuhn, entrambe nella categoria +10, con la foto intitolata “Mangio un’Alice”. Menzione speciale a Francesca Di Concilio (categoria +10).

Un finale suggestivo, quello della COMIX, che conclude così il suo primo anno al Giffoni. Laboratori, concorsi e gli incontri speciali dedicati alle Comix Stories che hanno visto protagonisti le social influencer e attrici Mariasole Pollio e Jenny De Nucci, Lorenzo Baglioni reduce dall’ultimo Festival di Sanremo e la band Il Pagante.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments