“Affettami”: Purptiell’… nel mare blu!

Quando ad una ragazza dicono: “si’ nu purptiell’!” non le stanno facendo un complimento. In dialetto napoletano, la parola utilizzata per una donna o per un uomo, ha un significato dispregiativo. Sì’ nu purptiell’… come a dire: non sei molto attraente, sei diversamente bella, sei proprio brutta! Eh sì, non è facile digerire il purpetiello. Offende e resta sullo stomaco. Ma se, invece del complimento poco carino, purptiell’ fosse riferito a quei moscardini piccoli e polposi che affogano in un mare di sugo ed in una spruzzata di prezzemolo fresco, allora la musica cambierebbe. Cambia decisamente dato che, il purptiello affogato, è uno dei piatti più buoni e famosi della tradizione culinaria campana.

Forse è per questo motivo che non dovete offendervi. Perchè essere un purptiello significa essere un pesciolino carino che viene scemunito nell’olio ed aglio, si incontra nella casseruola, con il pomodoro rosso e tutti i pomodorini felici si pongono nei tentacoli. Siete qualcosa che cuoce piano piano ma a fuoco vivo per pochi minuti, altrimenti diventate sfatti. Siete quelli che, messi in un piatto blu con il prezzemolo fresco, diventano i purptielli affogati in un mare blu.

Purptiell... nel mare blu!In una casseruola, mettete olio ed aglio sgusciato e ponete sul fuoco. Lasciate soffriggere leggermente, fino a doratura, e aggiungete i polipetti, mescolando finchè i polipetti non si saranno insaporiti. I polipetti si ritrarranno e lasceranno la loro acqua. A fuoco moderato-alto, continuate a girare. Quando i polipetti avranno ripreso bollore, aggiungete i pomodorini in barattolo. aggiungete il sale e girate. Coprite i polipetti e fate cuocere per 20/25 minuti assicurandovi che non brucino. Tenete il fuoco medio-alto per i primi 10 minuti poi abbassate il fuoco e lasciate cuocere, controllando di tanto in tanto la cottura. Servite in un mare blu!

20160408_132315-2

Idea! Fate bollire l’acqua e calate gli spaghetti, conditi con il sugo dei polipetti affogati saranno un piacere. Oppure servite i polipettti affogati accompagnati con qualche fetta di pane tostato in forno con un filo d’olio.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments