Tonde. Tondissime. O forse, sarebbe più giusto scrivere TOOONDE per intendere bene la forma giusta che devono avere le polpette. È il piatto più buono che possa esistere ma nello stesso tempo il più semplice. Quello che fa subito nonna, casa, famiglia, domenica ma anche lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato. Insomma le polpette andrebbero mangiate a chili e soprattutto tutta la settimana. Oggi polpette però ma di che tipo? Effettivamente ne esistono una quantità spropositata di ricette, un po’ come per il pollo. Sia di carne che di pane,vegetariane o vegane comunque voi le mangiate sono sempre il top!

E poi il cinema. Come non ricordare la scena di Lilli e il Vagabondo e quello spaghetto che portava ad un dolce bacio?

Sfondo del piatto delle gustosissime polpette al sugo. Buone da morire ma scommettiamo che se quelle polpette fossero state fritte, Lilli avrebbe preferito mangiare piuttosto che dare un bacio?

Ed allora ecco a voi le POLPETTE, “LILLI GUARDA ED IMPARA”!

PolpetteMischiate insieme la carne di maiale e la carne di vitello, aggiungere il sale. Bagnare in acqua calda il pane raffermo ed aggiungerlo al composto. Aggiungere i tuorli delle due uova e aggiungere un albume nel caso in cui il composto risultasse troppo duro e il formaggio grattugiato. Mescolare il tutto con i pezzettini di formaggio (se volete, ma vi sfido a non volere!). Lasciate riposare il composto. Fate le palline di media grandezza e friggete in abbondante olio di semi. Servite le polpette roventi!

Idea! Queste polpette possono essere cotte anche al forno. Mettetele su un foglio di carta formo a 180° per 30/40 minuti finchè non sono ben cotte.

Questo slideshow richiede JavaScript.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments