A Cava de’ Tirreni ritorna “CavaVino”

Un weekend alla scoperta del buon vino, del territorio e dell' innovazione.

0

Cava de’ Tirreni – Torna tra i portici del borgo metelliano “CavaVino”, l’evento enoculturale organizzato dall’ Associazione Cava Sviluppo, in collaborazione con l’agenzia di comunicazione integrata MTN Company.

I portici di Cava de’ Tirreni (SA) faranno da sfondo, nei giorni 10, 11 e 12 Novembre, ai img_0168percorsi programmati per la degustazione di vini campani, prodotti tipici regionali e, perché no, ad un ritorno al passato attraverso illustrazioni e brevi introspezioni della storia territoriale salernitana.

L’avvenimento avrà inizio alle ore 17 del 10 novembre , attraverso il vernissage d’apertura che vedrà partecipi esperti del settore dell’enologia e della viticultura, presso il Palazzo di Città metelliano.

A partire dalle ore 19 Corso Umberto I verrà allestito dalle “Vetrine del Vino”, cantine curate nei minimi dettagli, rigorosamente appartenenti a produttori locali e la quale genuinità sarà rappresentata dal circuito “Colti e Mangiati”, che accompagnerà la degustazione con assaggi di prodotti tipici del territorio; in Piazza Vittorio Emanuele III, infatti, ad attendere i degustatori ci sarà la postazione Street Food, pronta a far gustare prodotti a km 0. L’ Istituto d’Istruzione Superiore “Gaetano Filangieri” di Cava, patrocinerà l’evento attraverso i propri studenti che, da sommelier d’ eccezione, assisteranno i visitatori nella degustazione.

I visitatori potranno acquistare il biglietto, composto da 5 tagliandi ( e quindi altrettante degustazioni ), ottenendo quindi la simpatica sacca porta calice e la mappa per seguire il percorso prestabilito. L’ importo ricavato verrà poi devoluto in beneficenza.

Novità di quest’anno è la partecipazione degli esercizi commerciali all’ evento. Questi affiancheranno le “Vetrine all’aperto”, addobbando le proprie e prendendo quindi parte all’iniziativa “Premio Vetrina CavaVino 2016”; la vetrina che avrà ottenuto al termine della degustazione il maggior numero di Mi Piace sulla pagina Facebook CavaVino, riceverà in dono un oggetto in ceramica dalla casa ceramista cavese “Cicalese”.

I locali, oltre alla preparazione delle vetrine, proporranno al pubblico particolari pietanze, accompagnate da bottiglie di vino acquistate presso le cantine partecipanti all’evento.

CavaVino si presenta ormai come un’ occasione specifica e particolare per permettere ai img_0169visitatori di scoprire e gustare vini eccellenti del nostro territorio; tra i partecipanti avremo infatti cantine quali: Cantine di Solopaca, l’irpina Tenuta Cavaliere Pepe, Colle Spadaro Campi Flegrei e Agricola Villa Lupara.

Attraverso queste eccellenti cantine, i tre giorni di evento ci conducono all’affascinante universo del vino, dei suoi profumi, aromi e sapori. Il vino è stato presente nella vita di uomini illustri che hanno fatto la storia, compagno immortale che da migliaia di anni fa parlare e scrivere di se da coloro che ne gustano nel profondo i piaceri che riesce a donare.

Il compianto scrittore e regista Mario Soldati, celebre inoltre per le sue inchieste antropologiche sui sapori del nostro paese, scrisse: “ Il Vino è la poesia della terra”.

Attraverso questo aforisma, che ben fa comprendere quanto il vino abbia una marcata importanza culturale nel nostro paese e, attraverso l’esportazione di molte cantine presenti all’evento, non solo, attendiamo che questo cominci e che regali, a chi farà visita alla città di Cava de’ Tirreni, le stesse sensazioni che tanti grandi del passato hanno provato gustando qualche calice del buon caro vecchio nettare degli dei.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments