2 Aprile: Giornata Mondiale dell’Autismo

La Giornata Mondiale dell’Autismo ha come obiettivo quello di sviluppare maggior consapevolezza nei riguardi di una sindrome sempre più comune. La campagna di sensibilizzazione #SfidAutismo, anche quest’anno, gira l’Italia con moltissimi eventi ad hoc.

“L’autismo non è una malattia, ma una sindrome che riguarda tutta la morfologia della persona e che interessa ogni aspetto del suo essere” – afferma Lucio Moderato, psicologo e psicoterapeuta, direttore dei Servizi Diurni e Territoriali della Fondazione Istituto Sacra Famiglia Onlus, professore di Psicologia della Disabilità presso l’Università Cattolica di Milano e considerato il massimo esperto in Italia sull’autismo. – “Ogni individuo affetto da autismo è unico e irripetibile, perchè esistono infinite combinazioni di questa sindrome. Facciamo un esempio pratico: gli autistici sono tutti come il “Rain Man” interpretato da Dustin Hoffman? No: alcuni hanno un alto funzionamento intellettivo, un QI addirittura superiore alla norma, altri invece hanno dei deficit. Alcuni bambini autistici a 10 anni dicono solo mamma, altri parlano.”

Diagnosticare l’autismo non è facile “Si tratta di una diagnosi complessa, che deve essere praticata da personale esperto. Noi oggi abbiamo dei modelli, anche a livello internazionale, che ci aiutano: si sono strumenti particolari, delle scale di valutazione, con dei precisi indicatori per rilevare la sindrome. La cosa più comune che può capitare è scambiare il Disturbo Autistico con la schizofrenia, la sindrome da deficit di attenzione o la psicosi infantile. Purtroppo ancora oggi in Italia a molti bambini non viene diagnosticata la sindrome, con ovvi problemi per il loro trattamento e per la loro qualità della vita”, sostiene Moderato. “Gli autistici sono bambini molto delicati, perché sono iper-sensoriali: il loro cervello è fatto in modo da percepire tutti gli stimoli (udito, gusto, olfatto, vista) contemporaneamente e questo genera in loro una grande confusione: è fondamentale non presentare attività in parallelo, per non mandare in tilt il loro cervello”

In occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, il mondo si tinge di blu per sottolineare la consapevolezza nei confronti di una sindrome cresciuta esponenzialmente negli ultimi 40 anni. La Fondazione Italiana Autismo da il via alla terza edizione della campagna di sensibilizzazione #SfidAutismo, dal 2 al 15 aprile.

La lista degli eventi organizzati in tutta Italia la trovate qui.


*Se hai trovato un errore di ortografia, può avvisarci selezionando il testo e premendo Ctrl+Invio.

Comments

comments